bottoni - Sartoria Crimi Palermo

I bottoni, discreti protagonisti dell’eleganza

I bottoni non sono un mero elemento di una giacca. Possono cambiare completamente il mood di un capo d’abbigliamento.

Pensare che siano invisibili o poco importanti è un errore, a volte anche fatale per il nostro stile. I bottoni giusti devono essere scelti con cura, di volta in volta, dandogli il ruolo di dettaglio inaspettato che può totalmente trasformare l’immagine e il portamento di una persona e di ciò che indossa, da casual a sofisticato.

Per questo vanno conosciuti, studiati e selezionati sia in base alla personalità di chi porterà la giacca, sia per l’evento in cui tale capo d’abbigliamento verrà indossato.

I bottoni della giacca

Partiamo proprio dall’elemento più esterno, la giacca. A seconda della quantità di bottoni presenti sul petto e della costruzione interna dei tessuti, le giacche si distinguono in monopetto (due o tre bottoni) o doppiopetto (fino a sei bottoni).

Questi seguono una regola generale: sono sempre chiusi tutti, tranne l’ultimo. Il bottone più vicino all’orlo deve essere sempre lasciato aperto, per non impedire il movimento fluido dei fianchi durante la camminata.

Un’eredità di galateo che arriva direttamente dall’Inghilterra: leggenda vuole che il robusto Edoardo VIII facesse fatica a chiudere l’ultimo bottone della giacca, e che tutti i sudditi lasciassero libero l’ultimo bottone per evitare di mettere in imbarazzo il loro re. Nella giacca monopetto con tre bottoni si può anche chiudere il solo bottone centrale. Potrà essere riaperto per comodità solo nel momento in cui si prende posto a sedere.

Andiamo ai polsini, anch’essi caratterizzati dalla presenza di tre o quattro bottoni, seguendo i diversi modelli della giacca. Quattro nelle giacche più eleganti, tre in quelle più casual, dal taglio leggero.

Questi bottoni sono sempre tenuti chiusi, a meno che non si tratti di una giacca sartoriale. Solo in questo caso è consuetudine tenere aperto l’ultimo bottone della manica, così che l’asola resti visibile. Si tratta di un dettaglio importante, che rimarca il fatto che non si tratta di un bottone finto, ma di una cucitura realizzata da una maestranza sartoriale.

Vuoi saperne di più su questo argomento?