News

La pochette da taschino, accessorio rivelatore di stile ed estro creativo

La pochette da taschino è tornata prepotentemente a far capolino nella moda maschile. È molto apprezzata anche dai più giovani, che la reinterpretano donandole nuovo vigore.

È un accessorio che permette all’uomo di mostrare il proprio estro e la propria eleganza. Niente come la pochette rivela i gusti e la capacità di personalizzare i propri abiti con eleganza come questo accessorio. Per la Sartoria Crimi la pochette rappresenta un tratto distintivo, un elemento immancabile nel guardaroba maschile.

Le regole in merito al suo utilizzo sono tante, ma tutte possono essere sovvertite se si ha buongusto perché la pochette è quel “quid” ribelle che può sdrammatizzare anche l’abito più austero. Il modo in cui si abbina, si piega e si indossa non perdona alcuna improvvisazione. La si può portare ogni qualvolta si indossa una giacca, indipendentemente dal fatto che si tratti di un abito, uno spezzato o persino una giacca sportiva o blazer, indossati persino con un paio di jeans.

Non importa se si indossa la cravatta. Pochette e cravatta non hanno alcun legame, se non per completare i contrasti cromatici. La pochette da taschino vive in autonomia, completa e migliora l’abito a prescindere dalla cravatta.

Nella stagione estiva può addirittura rappresentare una valida alternativa a quest’ultima, dando ugualmente un tocco di stile ed eleganza a ciò che si indossa. Se la si indossa con un abito scuro formale è preferibile che sia di colore bianco, altrimenti spazio ai tessuti, ai colori ed ai disegni.

Si potrebbe pensare che sia necessario abbinare la pochette ai colori dell’abito, rimanendo il più fedeli possibile, ma, in presenza di buon gusto, si può anche giocare con forti contrasti. Il fazzoletto è un accessorio che denota personalità. Proprio per questa ragione, abbinarla in pendant con la cravatta è considerato alquanto noioso, scontato e per nulla un tocco raffinato. A rendere interessante questo semplice stralcio di stoffa è proprio il suo grande apporto cromatico che può donare a qualsiasi abito.

Via libera quindi alla sperimentazione. Si può trarre ispirazione dall’arte, dalla natura o dalle proprie visioni cromatiche.

Quella dell’abbinamento è una regola tutta personale, che richiede una piccola dose di coraggio, disinvoltura e soprattutto eleganza. Questa l’unica regola richiesta per indossare questo insostituibile accessorio.