camicia e colletti

A ogni camicia il suo collo adatto

Il colletto della camicia è uno di quei dettagli solo all’apparenza insignificanti. Quando tutto l’outfit è completo e ordinato, basta un colletto non ben stirato o posizionato rispetto alla giacca per rovinare l’immagine ordinata di ogni abito indossato.

Quando si sceglie una camicia, la tipologia e la forma del colletto ha una rilevanza particolare su cui porre massima attenzione per non rischiare di sembrare trasandati, goffi o fuori contesto.

Camicia e tipi di colletto

Una camicia può avere fino a nove tipi differenti di collo. A variare possono essere lunghezza, aderenza alla pelle, presenza o meno di bottoni e del tipo di chiusura che caratterizza le due vele.

Distinguiamo quindi:

  • colletto italiano. E’ il colletto più tradizionale, con vele allungate e punte ravvicinate che creano un effetto snellente sul collo. Consigliato a chi è un po’ robusto o per chi ha un collo importante.
  • colletto semi italiano. Rispetto al colletto italiano, le punte hanno più spazio tra loro per un effetto meno istituzionale e più casual. Consigliati a colli più lunghi e visi più spigolosi.
  • colletto francese. Le punte sono ben distanti tra loro e i veli molto stretti, con la parte posteriore del colletto alta fino a coprire l’intero collo.
  • colletto semi francese. Ha la stessa ampiezza tra i veli e le punte del colletto francese, con una parte posteriore più bassa che lo rende simile al colletto di una classica t-shirt. Perfetto per i giovani e per outfit meno impettiti.
  • colletto button-down lungo. E’ un colletto dalle vele molto alte, con le punte mediamente distanze e abbottonate alla base della stessa camicia per fissarle e tenerle ferme. L’ampiezza delle vele fa sì che il collo sia completamente coperto, per un aspetto formale al massimo.
  • colletto button-down corto. Riprende la costruzione del colletto button-down lungo, ma la dimensione delle vele è ridotta, dando così più spazio e libertà di movimento al collo per un risultato meno ingessato.
  • colletto rotondo (club). In questa tipologia di colletto per camicia le punte delle vele sono arrotondate, addolcendo l’aspetto del colletto con vele corte e ben distanziate. Più adatto a visi lunghi e appuntiti.
  • colletto coreano. E’ l’unico colletto senza vele della lista, con una forma particolare, a tutto tondo, che tiene il colletto sempre alzato e abbottonato solo al centro. Per outfit versatili dal risultato minimale.
  • colletto diplomatico. E’ il colletto adatto per le camicie da indossare sotto lo smoking, con piccole alette a punta che spuntano dalla banda circolare del colletto, fissa e alta intorno al collo.

Vuoi saperne di più su questo argomento?