News

L’abito sartoriale tra estetica e artigianalità. Anima contro produzione in serie

L’abito sartoriale è sinonimo di eleganza e ricercatezza. Evoca fin da subito atmosfere d’altri tempi, rilanciando contemporaneamente l’immagine di un uomo che unisce il savoir faire al gusto estetico.

La sartoria mantiene ancora quel gusto artigianale, così lontano dal mondo della produzione in serie. Il sarto conserva ancora i segreti di una tradizione antica che è stata tramandata di decennio in decennio.

Le tecniche, gli attrezzi e gli utensili sono molto spesso gli stessi utilizzati dai vecchi maestri sartori. Nella sartoria d’alta moda il tempo assume valore.
Un buon sarto deve conoscere bene il proprio cliente. Deve interpretarne i gusti, capire le sue esigenze e modellare su queste un abito su misura. Una notevole inversione di rotta rispetto al mondo del fast fashion. Un abito sartoriale ha bisogno di tempo, esce al di fuori delle logiche dell’omologazione.

La buona riuscita di un abito sartoriale consiste nell’attenzione rivolta ad ogni più piccolo particolare, che rimane unico ed inimitabile. L’abito prende lentamente forma tra le mani del suo artigiano. Il processo creativo non è scandito da fredde macchine, ma tutto prende forma grazie alle sapienti mani del sarto. Sono capi vivi, che raccontano una storia fin dalla loro nascita. Ogni processo creativo è unico ed originale. Sono i tessuti che vanno modellati, plasmati ed adattati alle forme del corpo e non il contrario, come siamo abituati a vedere.

L’abito sartoriale continua a vivere e raccontare nuove storie anche dopo la sua realizzazione. Vive sul corpo di chi lo indossa, si trasforma e muta con lui.
L’abito sartoriale è una piccola forma di ribellione contro le logiche dell’usa e getta. Un capo su misura durerà tantissimi anni. La qualità dei suoi tessuti, della sua lavorazione e la cura del dettaglio lo renderanno estremamente durevole nel tempo.

Il suo legame con il mondo artigianale, con la tradizione sartoriale non deve indurre verso un universo stantio. Il sarto vive e conosce bene il suo tempo. La nostra sartoria utilizza ancora le antiche tecniche che hanno reso grande la sartoria italiana ed in particolare quella siciliana, unite all’innovazione. La sfida più grande è proprio quella di unire la tradizione, rielaborandola e rinnovandola.

Gusto classico ed innovazione convivono perfettamente nelle creazioni sartoriali.