News

polsini camicia

I polsini, dettaglio nascosto della camicia da uomo

“Dimmi che polsino hai e ti dirò chi sei”. A molti sembrano forse dettagli irrilevanti, ma in realtà – al pari del colletto e del tessuto – i polsini sono parte integrante della forma e dell’eleganza di ogni camicia.

Per chi pretende un outfit impeccabile e adatto all’occasione, l’attenzione al polsino diventa fondamentale. Ne esistono, infatti, una varietà di tipologie, ognuna adatta ad un contesto particolare.

Se si vuole partire dallo standard,  il più noto è senza dubbio  il polsino smussato. Angoli piegati a 45° e stile distinto, è tipico della camicia versatile e può essere chiuso da uno o due bottoni (mai entrambi allacciati). Di questa tipologia esiste anche una variante regolabile, con due bottoni orizzontali, che permettono di lasciare più o meno spazio al polso di chi lo indossa. E’ ovviamente il più indicato per indossare un orologio.

Con il polsino rotondo – poi – si passa già a qualcosa di meno formale, pur non raggiungendo l’eleganza estrema. Ha una forma arrotondata o stondata ed è chiuso da un bottone singolo.

Adatto al relax è invece il polsino dritto o ad angolo quadrato. Questo ha una forma retta e, non avendo angoli arrotondati, permette di arrotolare le maniche in maniera più pratica. Una sua variante è quella che vede l’altezza dello stesso polsino ridursi da 7,5 a 6 cm: si tratta di un’alternativa prettamente indicata per camicie slim o a collo stretto.

Infine, il vero campione dello stile classico è il polsino alla francese: formalissimo, è impreziosito dai gemelli,che gli danno un’immagine più che raffinata. E’ il protagonista di cerimonie ed occasioni importanti, e il suo valore varia a seconda di quello degli accessori scelti per chiuderlo.

In definitiva, quello che può sembrare un dettaglio da poter trascurare, è invece uno degli elementi comunicativi più importanti dell’abbigliamento maschile, capace di rispecchiare così l’immagine dell’uomo stesso.